ATTIVITÀ FISICA ADATTATA

APA (concetto creato in Quebec nel 1973) corrisponde alle iniziali di “Adapted Physical Activity” in inglese e di “Activité Physique Adaptée” in francese: in tutto il mondo è ormai di uso comune utilizzare il termine APA per identificare l'Attività Fisica e Sportiva Adattata.


Ha diversi intenti, ma il suo focus centrale sono le differenze individuali nell’attività fisica che richiedono una speciale attenzione, e che includono menomazioni, disabilità, handicap e altri bisogni speciali, si riferisce quindi a movimento, attività fisica e sport mirati a interessi e capacità di persone con bisogni speciali. “Si riferisce al movimento, all’educazione fisica, alla riabilitazione e agli sport nei quali viene data un’enfasi particolare agli interessi e alle capacità degli individui caratterizzati da condizioni fisiche limitate, quali i disabili, i malati o gli anziani, è rivolta a persone con limitazioni fisiche e con patologie croniche"(ADAPT, 2004) e include diverse aree, tra cui l'educazione fisica adattata, le attività ricreative di recupero sociale, la danza e il movimento creativo, lo sport, la rieducazione e, molto importante, il mantenimento fisico-motorio per il miglioramento dello stile di vita.


Il concetto di "adattamento" segna la differenza tra l'Educazione Fisica e Sportiva classicamente intesa e l'Attività Fisica e Sportiva Adattata. Per adattare la pratica alle esigenze speciali delle persone si possono trovare varie forme di adattamento di tipo metodologico, didattico o strutturale, in relazione alle pratiche educative, di tempo libero, sportive o per il recupero. “Cambiando il termine “adattata” in “modificata”, si ha un’idea dell’Attività Fisica Adattata: si tratta di una valida modalità didattica che adatta (cioè, modifica) il programma, i compiti e/o l’ambiente, in modo che TUTTI gli allievi possono partecipare pienamente all’educazione fisica (ADAPT, 2004).

È oggetto di un’attenzione crescente per i ricercatori, e coinvolge un’utenza sempre più vasta. E’ un settore in rapida crescita, che si espande e si diversifica per quanto riguarda la formazione e la ricerca: un numero sempre maggiore di discipline, di operatori professionali e di utilizzatori rivolgono la loro attenzione all’APA, rendendone in tal modo necessaria una definizione chiara in termini di contenuti, capacità e ambiti professionali.

È rivolta a quelle persone che non sono in grado, per motivi di vario genere, di partecipare con successo o in condizioni di sicurezza alle normali attività di educazione fisica. I benefici di questo tipo di attività interdisciplinare non riguardano solo la salute e il benessere ma anche l'aspetto economico, sicuramente meno gravoso il peso economico di sostenere l'attività fisica adatatta volta alla prevenzione piuttosto che l'impegno economico nel sostenere le spese farmacologiche per patologie croniche e che quindi durano per tutta la vita; per questa ragione anche che la Regione Puglia si è adeguata a quelle che sono le direttive Europee.

LEGGE REGIONALE - PUGLIA “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2017 e bilancio pluriennale 2017–2019 della Regione Puglia (legge di stabilità regionale 2017)”

Art. 53 Prescrizione dell’attività fisico motoria adattata

1. La Regione promuove l’attività fisico motoria adattata (AFA), in accordo con le relative linee guida europee, oltre che per i vasti campi dei bisogni educativi speciali e sociali, anche come strumento di prevenzione in persone affette da patologie croniche non trasmissibili in condizioni cliniche stabili.

2. I programmi di attività fisico motoria adatta di cui al comma 1, rivolti a persone affette da patologie croniche non trasmissibili e in condizioni cliniche stabili, su prescrizione di personale medico del SSR, sono da svolgersi, sotto il controllo di un laureato magistrale in scienze delle attività motorie preventiva e adattata, ovvero in scienze e tecniche dello sport, nell’ambito di idonee strutture pubbliche o private denominate “Palestre AFA attività fisica adattata” e riconosciute dalla Regione attraverso procedure di certificazione.